domenica 11 gennaio 2015

Morgan rivela: "Sono malinconico, sto male. Ma sono attaccato alla vita"

Marco Castoldi, in arte Morgan, senza peli sulla lingua. Anche quando parla di sè. In un'intervista rilasciata al settimanale Grazia, in edicola giovedì 8 gennaio, il cantautore e giudice di X Factor svela il suo lato più fragile: “Io sono malinconico, vivo momenti bui, sto male”, si sfoga la voce dei Bluvertigo, che aggiunge: “Perchè la gente invece di preoccuparsi, non si occupa di me?” 

I “cieli neri” però sono momenti che non scalfiscono le certezze di un artista che sul suo carattere ombroso ed egocentrico ha costruito soprattutto le fortune televisive. “Io sono un uomo di 42 anni, completamente ‘espresso’. Dico quello che voglio, faccio quello che voglio. So che cosa sia il bene e che cosa sia il male”, dichiara Morgan che in merito al suo disagio dice: “Sì, sto bene. Io non mi ucciderò mai. Perché quando si hanno dei figli non si può fare. Io sono malinconico, vivo momenti bui, sto male. Ma sono anche molto attaccato alla vita”.

Morgan mostra poi un po' di insofferenza per le chiacchiere scaturite dalla sua popolarità. “C’è gente che parla di me come si fa al bar: dicono cose a vanvera e ci discutono su. Come se mi conoscessero - dice Morgan - Non è vero: mi conoscono in pochissimi. Perché tutta ’sta gente invece di preoccuparsi, non si occupa di me? Occuparsi vuol dire prendersi cura”. Il cantante, che di recente ha pubblicato un'autobiografia, si fa più tenero quando parla delle sue due figlie, Anna Lou, 13 anni, avuta dall’attrice Asia Argento, e Lara, 2 anni, figlia di Jessica Mazzoli, ex concorrente di X Factor. Di loro dice: “Sono come la mia musica. Mi portano vicino all’idea che esista qualcosa che va avanti ‘per sempre’”.
Posta un commento